Author Topic: Italiano  (Read 74649 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Леонид

  • Posts: 194
Reply #50 on: August 22, 2004, 20:01
Ciao, Tizia! :)

Anzitutto ti ringrazio cordialmente che presti attenzione a me ed i miei errori. Grazie per tutti i tuoi consigli, veramente sono molto interessanti. Mille grazie anche per i collegamenti, ho intenzione di usarli, e senz’altro devo incominciare a seguire la stampa italiana per acquisire esperienza del contatto costante con la lingua scritta. Cercherò di usare i tuoi consigli nella lettura, ma adesso prima di tutto devo prepararmi per gli studi che già si avvicinano. D'altronde, nella nostra università tutto è possibile, e i mutamenti dell’orario di studi non sono esclusi, e allora sarò costretto a rassegnarmi alle circostanze obiettive e rifiutarmi di prendere le lezioni dell’italiano. Certamente è principale che la conoscenza rimane. Ma spero che riuscirò a prendere il quarto livello. Ho sentito che l'insegnamento là è veramente ottimo, il professore è un italiano vero.

Tu però hai un’esperienza colossale! Perfino non può compararsi con i miei tentativi modesti. Percio ti devo ringraziare cordialmente che presti attenzione a me ed i miei errori. In confronto a te certamente sono inesperto.
Ma è già ovvio che se avrò da fare con l’italiano, i miei compiti saranno anch’in questo campo. Già ho dell’esperienza simile con altre lingue.

Si, infatti, mi sono espresso imprecisamente. Capisco che questi due sono stili differenti. Volevo dire, lo stile pubblico in largo senso, in altre parole non solo quest’usato negli acti pubblichi, ma anche nei mezzi d’informazione, vuol dire, tutte queste due regioni della lingua.

Cercando la lettura, scelgo un oggetto interessante, utile o talvolta perfino necessario per me. Questo proprio provvede il lessico occorrente. Mi pare anche che so distinguermi il buono stile.
Per quanto riguarda lo stile giornalistico, credo che potrebbe un po’ sostituire la narrativa, certi tratti di questi enumerati da te distinguono la narrativa nonché la giornalistica.
Se non troverò una nozione specifica nei dizionari, è possibile che forza non è necessario per me; tuttavia, non sono un italiano. :)

In un modo o in un altro, se prenderò le lezioni, dovrò sradicare gli errori, altrimenti non otterrò un noto decente. :) Spero che presto potrò raccontarti le mie impressioni del quarto livello... Il più strano è che no ho paura della mancanza di conoscenza, ma domina la curiosità...

Grazie per tutto,
ciao! :)

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #51 on: August 27, 2004, 05:34
Quote from: Леонид
Anzitutto ti ringrazio cordialmente che presti attenzione a me e ai miei errori.

Figurati!* E lasciamo perdere i complimenti, va bene? ;)
_______________
* Не за что! Questo è un uso relativamente recente, ma abbastanza diffuso, e non so se c’è nel tuo dizionario. A proposito, quali dizionari italiani usi?
Quote from: Леонид
senz’altro devo incominciare a seguire la stampa italiana per acquisire l’esperienza del contatto costante con la lingua scritta.

Prima cominci meglio è!
Quote from: Леонид
D'altronde, nella nostra università tutto è possibile, e i cambiamenti* dell’orario di studi non sono esclusi, e allora sarò costretto a rassegnarmi alle circostanze obiettive e rinunciare** alle lezioni dell’italiano. Certamente l’importante è che la conoscenza rimane. Ma spero di riuscire a prendere il quarto livello.

Ti auguro di poterlo fare!
_______________
* mutamento si riferisce piuttosto alla trasformazione della essenza, della natura stessa della cosa (ср. русское мутация), invece quando avviene una sostituzione di una cosa con un'altra o di un elemento con un altro, come è il caso qui, si usa piuttosto cambiamento.
** rifiutare, rifiutarsi означает отказаться в смысле не соглашаться, не хотеть что-то делать, здесь же более уместно rinunciare,  то есть отказаться от намерений, планов, прав и т.д.

Quote from: Леонид
Ho sentito che l'insegnamento è veramente ottimo, il professore è un italiano vero.

Come in quella canzone? :)
Quote from: Леонид
Tu però hai un’esperienza colossale! Non può nemmeno* essere paragonata con i miei tentativi modesti.

I tuoi tentativi non si può definire “modesti”, credimi!  Ad esempio in questo tuo messaggio praticamente non ci sono errori grammaticali, posso fare solo qualche osservazione sul lessico, ma questo sì che si acquisisce con l'esperienza.
_______________
* даже не quasi sempre si traduce con nemmeno oppure neanche
Quote from: Леонид
Ma è già ovvio che se avrò da fare con l’italiano, i miei compiti saranno anche* in questo campo. Già ho dell’esperienza simile con altre lingue.

Intendi la traduzione?
_______________
* l’elisione non va usata qui perché anche perde la vocale finale solo davanti ai pronomi personali. Vedi anche sotto, dove hai scritto “quest’usato” e non va bene perché le due parole non sono unite nella pronuncia. Del resto mi pare che l’elisione si usi sempre meno nell’italiano corrente, almeno è meglio di evitare l’elisione dove non sei sicuro anziché rischiare di usarla impropriamente.
Quote from: Леонид
Volevo dire, lo stile pubblico in largo senso, in altre parole non solo quello* usato negli atti pubblici, ma anche nei mezzi d’informazione, vuol dire, tutti questi due ambiti della lingua.

Cioè forse si può chiamarlo “lo stile della comunicazione di massa”, siccome “pubblico” si traduce dall’italiano più spesso come “государственный, общественный” che come "публичный, открытый".
_______________
* In italiano quello si usa più spesso di questo, specialmente nelle strutture simili. Sull’elisione, vedi sopra.
Quote from: Леонид
Cercando una lettura, scelgo un oggetto interessante, utile o talvolta perfino necessario per me. Questo proprio provvede il lessico occorrente. Mi pare anche che sappia riconoscere* lo stile buono.

Lo credo bene!
_______________
* si può distinguere una cosa dall’altra, se c’è una sola cosa è meglio dire "riconoscere".

Quote from: Леонид
Se non troverò una nozione specifica nei dizionari, è possibile che forse non è necessaria per me

Uhm, ma spesso capita che il senso di tutto il paragrafo o addirittura di tutto l’articolo si perde se non capisci la parola chiave. Io, per esempio, qualche tempo fa leggendo ogni tanto qualche articolo dai giornali italiani non riuscivo a capire chi fosse quel Cavaliere di cui tutti parlano? Poi ho chiesto a una amica che mi ha detto che intendono Berlusconi a cui poco prima è stato conferito questo titolo. Certo che non potevo capire bene quegli articoli. Ed è una cosa che può sapere solo chi regolarmente segue le notizie. Ma tu, in quanto futuro politologo, sicuramente coglierai queste sfumature molto velocemente.
Quote from: Леонид
In un modo o in un altro, se prenderò le lezioni, dovrò sradicare gli errori, altrimenti non otterrò un voto decente. :) Spero che presto potrò raccontarti le mie impressioni del quarto livello...

Lo spero anch’io!
Quote from: Леонид
Il più strano è che no ho paura della mancanza di conoscenza, ma predomina la curiosità...

Mi sembra un buon segno. In ogni caso, in bocca al lupo! :) (Sai come si risponde? 8-))
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Offline Леонид

  • Posts: 194
Reply #52 on: August 29, 2004, 18:00
Salve, Tizia! :)

Si, intendo la traduzione, o semplicemente qualcosa che esige la padronanza delle lingue. In ogni caso devo essere in grado di esprimermi in lingua, e scrivere appropriatamente. Per quanto riguarda l’italiano, si può dire che sei la mia prima insegnatore dell’italiano.

Questa estate imparo non solo l’italiano, ma ancora lo spagnolo, e perfeziono il mio francese.
Finora il mio studio delle lingue era assai riuscito. È molto interessante per me. Non sono sicuro pero, quante lingue un uomo può imparare… Mi ho convinto che la conoscenza delle molte lingue non impedisce lo studio delle altre, ma essenzialmente aiuta. Quello riguarda non solo le lingue affini. A volte lingue di gruppi completamente differenti si distinguono per somiglianza delle regole grammatiche, fonetiche, sintattiche… Ho fatto la conoscenza gia con più di dieci lingue, ma l’interesse non s’indebolisce. Cerco di evitare che i circostanti si facciano un’opinione come se sia un poliglotta, perché capisco che la conoscenza veramente perfetta di una lingua è una cosa accessibile a fatica. Ho paura persino di pensare, che il numero delle lingue che un uomo può assimilare possa essere obiettivamente limitato. Ho sentito da traduttori, che esiste la convinzione, riconosciuta come assioma perfino al livello ufficiale, che sia impossibile per un uomo imparare la lingua a perfezione, e tanto più s’incomincia ad enumerare a decine le lingue conosciute, si può dubitare di adeguatezza di quell’uomo.
Perciò cerco di acquistare le prove scritte della mia conoscenza. È impossibile fare in tempo ad imparare tutte le lingue occorrente, per quello salto attraversa i livelli per risparmiarmi il tempo

Imparo le lingue prima di tutto per il proprio uso. Voglio leggere le fonti accessibili ed interessanti, e se non so la lingua, la barriera linguale veramente ostacola. Non voglio sempre essere ostaggio della “English version”. :)

Uso il dizionario italiano-russo e russo-italiano di Г.Зорько, 70.000 parole. A proposito, quale online dizionario puoi raccomandarmi?
Quote from: Tizia
In ogni caso, in bocca al lupo! :) (Sai come si risponde? 8-))
No :oops:

Ciao!

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #53 on: September 1, 2004, 05:45
Quote from: Леонид
Si, intendo la traduzione, o semplicemente qualcosa che esige la padronanza delle lingue. In ogni caso devo essere in grado di esprimermi in lingua, e scrivere appropriatamente. Per quanto riguarda l’italiano, si può dire che sei la mia prima insegnante dell’italiano.

Sono veramente lusingata ;), tanto più che l’insegnamento delle lingue non è mai stato il mio punto forte. Spero però che tu non prenda i miei suggerimenti sempre per oro colato* ;).
Quote from: Леонид
Questa estate imparo non solo l’italiano, ma anche lo spagnolo, e perfeziono il mio francese.

Mamma mia! Come fai a trovare tempo per tutto questo? Anche a me piacerebbe a rispolverare un po’ il mio spagnolo e francese, ma purtroppo non ho tempo :(.

Quote from: Леонид
Finora il mio studio delle lingue è stato** assai riuscito. Mi sono convinto che la conoscenza delle molte lingue non impedisce lo studio delle altre, ma essenzialmente aiuta. Quello riguarda non solo le lingue affini. A volte le lingue di gruppi completamente differenti si distinguono per somiglianza delle regole grammaticali, fonetiche, sintattiche…

Sottoscrivo a pieno!
Quote from: Леонид
Ho fatto la conoscenza già di più di dieci lingue, ma l’interesse non s’indebolisce. Cerco di evitare che i circostanti si facciano un’opinione come se fossi un poliglotta, perché capisco che la conoscenza veramente perfetta di una lingua è una cosa raggiungibile a fatica.

La conoscenza perfetta di una lingua è una nozione alquanto vaga. Chi conosce la lingua a perfezione? Nemmeno un madrelingua che spesso non conosce molte sfumature della propria lingua oppure si esprime con poca precisione. E poi hai ragione che non ostenti le tue conoscenze – un poliglotta è spesso considerato un po' come un pazzo ;)
Quote from: Леонид
Ho sentito dai traduttori, che esiste la convinzione, riconosciuta come assioma perfino al livello ufficiale, che sia impossibile per un uomo imparare la lingua a perfezione, e tanto più se uno comincia ad enumerare a decine le lingue conosciute, si può dubitare di adeguatezza di quell’uomo.

Si può conoscere una lingua in tanti modi. Questa conoscenza, però, deve essere conforme al massimo ai compiti concreti che uno deve svolgere. È già tanto.
Quote from: Леонид
È impossibile fare in tempo ad imparare tutte le lingue occorrenti, per quello salto attraverso i livelli per risparmiarmi del tempo

Perché tanta fretta? :)
Quote from: Леонид
Voglio leggere le fonti accessibili ed interessanti, e se non so la lingua, la barriera linguistica è veramente un ostacolo***. Non voglio sempre essere ostaggio della “English version”. :)

Bravo!
Quote from: Леонид
Uso il dizionario italiano-russo e russo-italiano di Г.Зорько, 70.000 parole. A proposito, quale dizionario online puoi raccomandarmi?

Il dizionario di Г.Зорько et al. è consultabile al sito di Multilex, si vende anche sul disco. Altri dizionari italiano-russi per quanto so non esistono online, almeno non quelli buoni. Ti posso consigliare inoltre due buoni dizionari monolingue online - quello di De Mauro e Garzanti. L’ultimo sito (al quale bisogna registrarsi, e ciò vuol dire che presto sarà a pagamento :() contiene anche dizionari italiano-inglese-italiano e italiano-francese-italiano. Forse ci sono anche altri, ma non mi sono mai capitati. Dei dizionari non presenti online posso consigliarti un altro buono dizionario italiano-russo-italiano di Vladimir Kovalev (esiste anche la versione elettronica sul disco) che, al mio parere, è più aggiornato di quello di Zorko, ma, per quanto so io, è in vendita solo in Italia (casa editrice Zanichelli). Un altro buono dizionario monolingue è quello di Nicola Zingarelli (della stessa ed. Zanichelli). Di questi due ultimi puoi provare a chiedere al vostro centro di cultura italiana – se ti servono, ovviamente.

Quote from: Леонид
Quote from: Tizia
In ogni caso, in bocca al lupo! :) (Sai come si risponde? 8-))
No :oops:

Crepi (il lupo)! **** :D

Ciao!
_________________________
* prendere per oro colato (fig.) – принимать как непреложную истину
** non sono sicura cento per cento, ma mi sembra che il passato prossimo sia più appropriato qui. In generale l’uso corretto dell'imperfetto e del passato prossimo non è tanto facile come sembra.
*** ostacolare è un verbo transitivo e perciò richiede complemento d'oggetto diretto, come ti ho già detto una volta, perciò quando non c'è meglio usare una frase nominativa.
**** In bocca al lupo! - Crepi! (fig.) - Ни пуха, ни пера! - К чёрту!
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Offline Леонид

  • Posts: 194
Reply #54 on: September 12, 2004, 15:06
Ciao, Tizia! :)

Scusa per non averti risposto ormai da lungo, purtroppo non ho avuto tempo.

Sono andato al quarto livello. L’insegnatore (madrelingua, come ho già menzionato una volta) subito si accorse uno studente nuovo, e domandò, quanti livelli precedenti ho finito. Gli risposi, che non ne ho avuto nulla. Domandò allora, dove ho studiato l’italiano. Gli confessai, che sono un autodidatta. Era un po’ sorpreso, ma non mi proibì di partecipare alle lezioni. Finalmente ho firmato la lista, ed ora sono al quarto livello ed a ogni modo dovrò superare l’esame.

L’insegnamento è veramente ottimo, le lezioni sono molto interessanti ed informative. Capisco tutto che dice, e lui mi capisca. Credo che potrei ricuperare le mie mancanze. Ai livelli precedenti se insegnava tutta la grammatica, fuorché il passato remoto ed il congiuntivo. Inoltre, nel passato hanno imparato molte parole. Alcuni studenti le hanno dimenticate, anch’io di tanto in tanto dimentico qualcosa, per esempio, le parole troppo semplici, come “il gelato”. :)

In estate facilmente riusciva a trovare tempo per molte lingue, perché è possibile combinare questo studio con qualsiasi occupazione. Inoltre, le notti sono lunge… :)

Sono in fretta imparando le lingue, perché finisco l’università fra poco, e l’anno venturo, se troverò il lavoro, forse dovrò usare la mia conoscenza. Per usarla ho bisogno d’averla già sviluppata. Inoltre, non so si avrò tempo per le lingue nel futuro, perciò cerco di usare il tempo libero se lo ho adesso. Voglio imparare tutte le lingue che potrebbero essermi utili, o semplicemente mi piacciono.

Ciao!

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #55 on: September 22, 2004, 01:47
Quote from: Леонид
Sono andato al quarto livello.

Bravo, Leonid! Ce l'hai fatta! Complimenti! Ma non avevo nessun dubbio che sarai ammesso! :)

Quote
L’insegnante (madrelingua, come ho già menzionato una volta) subito si accorse di uno studente nuovo, e domandò, quanti livelli precedenti ho finito. Gli risposi, che non ne ho avuto nulla. Domandò allora, dove ho studiato l’italiano. Gli confessai, che sono un autodidatta. Era un po’ sorpreso, ma non mi proibì di partecipare alle lezioni.


Lo credo bene che era sorpreso perché il tuo italiano è veramente ottimo per un autodidatta.

Quote
L’insegnamento è veramente ottimo, le lezioni sono molto interessanti ed informative.
Adesso devi darti da fare e studiare bene per portare alla perfezione la tua conoscenza dell'italiano. Se poi avrai voglia di fare quattro chiacchiere in italiano qui, sono sempre alla tua disposizione, tempo permettendo :)

Buona fortuna!:)
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Asiatico

  • Guest
Reply #56 on: April 26, 2005, 21:25
Ciao gente!
Ma quanti errori vergognosi che fanno alcuni membri del forum :lol:
Va beh, speriamo che l'italiano lo impariate meglio ;--)

Cordiali Saluti! :)

Offline Volodina

  • Posts: 11
Reply #57 on: June 5, 2005, 13:41
Buon giorno a tutti!
Non posso ancora parlare molto bene italiano, ma spero che l' imparerò un bel giorno. Io studio le lingue romanze (in particolare il romeno), l'italiano è la mia quarta lingua, ma è la mia lingua preferita, perché è molto bella, melodica. Voglio parlare con gli italiani e con tutti che vogliono imparare questa lingua.

(Vi prego di correggere i miei sbagli, perché non sono sicura che tutto è giusto :)

Online Vertaler

  • Posts: 11206
  • Gender: Male
  • Vielzeller
Reply #58 on: June 5, 2005, 14:52
Ho creduto che perlomeno in italiano nessuno di questo forum abbia problemi con i segni diacritici, però alcuno si è trovato già. :lol: L’usarli si spiega principalmente con le tradizioni, ma la causa più grave è che le parole «e» ed «è» possono essere confuse in certi casi nella scrittura, che non succede nella lingua parlata perché si pronunciano diversamente. :mrgreen:

Volodina, molte grazie a te, mi hai fatto ricordare come avevo parlato ancora uno o due anni fa... ora tutto è molto peggio. :(
ĉar ni neniam kabeos, ni neniam kabeos, je-e
eĉ se ĉio pereos kaj la mondo paneos, ni neniam kabeeeoos
© klasikulo

Reply #59 on: November 9, 2005, 23:11
Credo che abbiamo bisogno di un tema dedicato all’italiano anche qui. Non so se troveremo di cui parlare, ma ho bisogno veramente di pratica, non voglio dimenticarlo.

Letizia, ti vedo visitare il nuovo forum molto più spesso che quello vecchio. Qual'è il motivo? :)
ĉar ni neniam kabeos, ni neniam kabeos, je-e
eĉ se ĉio pereos kaj la mondo paneos, ni neniam kabeeeoos
© klasikulo

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #60 on: November 10, 2005, 01:36
Quote from: Vertaler
Non so se troveremo di cui parlare, ma ho bisogno veramente di pratica, non voglio dimenticarlo.
Se vuoi, sono sempre disponibile :)

Quote
Letizia, ti vedo visitare il nuovo forum molto più spesso che quello vecchio. Qual'è il motivo? :)
Davvero? Non me ne sono accorta. Forse è per curiosità - come funzionano diverse cose, come si fa questo o quello, chi dei vecchi abitanti riemerge ecc.
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Midori Denwa

  • Guest
Reply #61 on: November 20, 2005, 01:24
Buona sera, carissimi! Allora, e come vi piace il nuovo forum?
 

Online Vertaler

  • Posts: 11206
  • Gender: Male
  • Vielzeller
Reply #62 on: November 20, 2005, 02:23
Bene. Finalmente si è aperto un tema di conversazione.  :eat:
Quote from: Midori Denwa
Buona sera, carissimi! Allora, e come vi piace il nuovo forum?
A me piace molto, ma non capisco perché RawonaM ha rifiutato il disegno al quale avevamo lavorato tutta la notte una settimana fa...  ::) avevo disegnato così bei pulsanti... ma ha ritornato a quelli che da solo aveva voluto cambiare... non so perché.  :-\

* * *

Tizia, ho una domanda per te. Come sarebbe meglio dire «вернулся к старому дизайну»? Se non dessi un'occhiata al dizionario direi «ha ripreso...», ma il verbo «riprendere», com'è scritto là, significa una un po' altra cosa...

Блин, пишу и такое ощущение, что всё неправильно. :(
ĉar ni neniam kabeos, ni neniam kabeos, je-e
eĉ se ĉio pereos kaj la mondo paneos, ni neniam kabeeeoos
© klasikulo

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #63 on: November 20, 2005, 04:07
Quote from: Midori Denwa
Tizia, ho una domanda per te. Come sarebbe meglio dire «вернулся к старому дизайну»? Se non dessi un'occhiata al dizionario direi «ha ripreso...», ma il verbo «riprendere», com'è scritto là, significa una un po' altra cosa...
Credo, si può benissimo dire "ritornare al vecchio design" (qui userei proprio la parola inglese). "Si riprende" di solito una cosa interrotta, come hai capito.

Quote
Блин, пишу и такое ощущение, что всё неправильно. :(
Figurati, direi anzi che la tua lingua è anche troppo ricercata per un Internet forum. Scometterei che pochi italiani scrivono nella rete "Se non dessi un'occhiata ... direi...", piuttosto "se non davo un'occhiata ... dicevo...", anche se in scuola gli insegnavano proprio come hai scritto tu. :yes:
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Reply #64 on: December 8, 2005, 19:46
Ho creduto che perlomeno in italiano nessuno di questo forum abbia problemi con i segni diacritici, però alcuno si è trovato già. :lol:
In realta' se uno non sa usare segni diacritici sul computer, in italiano e' accettabile scrivere come adesso scrivo io - mettendo l'apostrofo dopo la lettera che deve essere accentata: verita' invece di veritàpero'  invece di peròcosi'  invece di così, perche'  invece di  perché  ecc. Non e', certo, molto bello, ma comunque meglio dell'assenza totale dei diacritici.

L’usarli si spiega principalmente con le tradizioni, ma la causa più grave è che le parole «e» ed «è» possono essere confuse in certi casi nella scrittura, che non succede nella lingua parlata perché si pronunciano diversamente. :mrgreen:
Non è solo una tradizione - le lettere accentate indicano anche le parole tronche, cioè quelle con l'accento sull'ultima sillaba.
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

siberiano

  • Guest
Reply #65 on: December 14, 2005, 10:14
Ciao a tutti,
l'italiano è la mia seconda lingua, lo studio per un anno e sono autodidatta. Mi sono messo a studiare per l'interesse sportivo. Imparati certi tempi, ho cominciato a scrivere in internet (i forum, un weblog). Ci sono alcune madrelingua nella mia cittadina, ma non posso incontrarle ogni giorno, mi manca davvero la pratica orale. Ma grazie a Yulia Dobrovolskaja, l'autrice del libro scolastico col quale studio.

Online Vertaler

  • Posts: 11206
  • Gender: Male
  • Vielzeller
Reply #66 on: December 14, 2005, 10:46
Non e', certo, molto bello, ma comunque meglio dell'assenza totale dei diacritici.
Sì, e sono stato molto sorpreso perché Volodina non li aveva usati pienamente. Ma lo sai, quando una persona scrive in romeno (!) senza diacritici anche per , non è strano se seplicemente non se ne accorge in italiano.

A me non piace che non è possibile ricodificare tale testo correttamente in uno normale perché questo sistema non distingue è/é, o'/ò (comunque, «un pò» anche si usa ma non mi piace; la parola «perché» scritta con un grave mi esaspera).

Non è solo una tradizione - le lettere accentate indicano anche le parole tronche, cioè quelle con l'accento sull'ultima sillaba.
Non ho mai sentito che si chiamano tronche... ma ho voluto dire proprio che l'indicazione di queste parole è una tradizione. Non è così?
ĉar ni neniam kabeos, ni neniam kabeos, je-e
eĉ se ĉio pereos kaj la mondo paneos, ni neniam kabeeeoos
© klasikulo

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #67 on: December 14, 2005, 17:51
Ciao a tutti,
L'italiano è la mia seconda lingua, lo studio per un anno e sono autodidatta. Mi sono messo a studiare per l'interesse sportivo. Imparati certi tempi, ho cominciato a scrivere in internet (i forum, un weblog).
Benvenuto a questo forum, siberiano! :) Spero che ogni tanto tu venga qui per chiacchierare un po' con noi  :UU: Il tuo interesse sportivo lo capisco benissimo perché anni fa anch'io sono stata mossa dallo stesso interesse per studiare l'italiano e non solo. Qual'è la tua prima lingua? Quali forum e blog italiani visiti? Anche a me piacerebbe ogni tanto visitare qualche forum italiano, ma finora ho trovato poco di mio interesse :(
Ci sono alcune madrelingua nella mia cittadina, ma non posso incontrarle ogni giorno, mi manca davvero la pratica orale.
Tutte le persone di madrelingua italiano nella tua città sono donne?  ;) Se no devi usare la forma maschile - alcuni madrelingua :) Comunque, per imparare a parlare bene non è indispensabile avere la pratica tutti i giorni, basta averla ogni tanto. Del resto, da come scrivi si vede che sei già su un livello avanzato.
Ma grazie a Yulia Dobrovolskaja, l'autrice del libro scolastico col quale studio.
Sì, conosco questa autrice, uso spesso il suo Dizionario italiano-russo, russo-italiano, che secondo me è ottimo.
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Reply #68 on: December 14, 2005, 20:02
Non e', certo, molto bello, ma comunque meglio dell'assenza totale dei diacritici.
Sì, e sono stato molto sorpreso perché Volodina non li aveva usati pienamente. Ma lo sai, quando una persona scrive in romeno (!) senza diacritici anche per , non è strano se seplicemente non se ne accorge in italiano.
In romeno non c'è modo per evitare diacritici, vero? Nemmeno in francese e spagnolo. Invece mi sa che in tedesco dopo le lettere che devono essere "umlautate" si possa invece usare e: cioè oe invece di ö, ue invece di ü ecc.

A me non piace che non è possibile ricodificare tale testo correttamente in uno normale perché questo sistema non distingue è/é, o'/ò (comunque, «un pò» anche si usa ma non mi piace; la parola «perché» scritta con un grave mi esaspera).
È vero che non è bello, ma gli stessi italiani molto spesso non sanno usare l'accento giusto. Perchè è un errore comunissimo, lo stesso vale per un pò - è proprio un errore anche se si usa. Del resto sull'internet trovi roba di tutti i colori - per esempio, l'uso di kappa: perke (pure senza diacritico), skuola, poi la sillaba per sostituita con x: xke, xsona ecc. Cosiddetto linguaggio telematico :)

Non è solo una tradizione - le lettere accentate indicano anche le parole tronche, cioè quelle con l'accento sull'ultima sillaba.
Non ho mai sentito che si chiamano tronche... ma ho voluto dire proprio che l'indicazione di queste parole è una tradizione. Non è così?
Sì, ma intendevo che ci saranno pure parole che si distinguono solo dalla lettera accentata o meno. Purtroppo adesso non mi viene in mente nessun esempio :(

L'uso dell'accento grafico, cosa sono parole tronche, piane, sdrucciole è molto bene spiegato nel mio dizionario Zingarelli. Forse lo riporterò nella sezione Aria di studio - magari sarà utile a qualcuno.
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

Offline simo

  • Posts: 13
  • Gender: Male
Reply #69 on: January 25, 2006, 12:02
mi piace questo forum! si parla italiano? :yes:

Reply #70 on: January 25, 2006, 13:25
io chiedo: in questo forum molto interessante, perchè si parla poco? qualcuno puo rispondermi?

Online Vertaler

  • Posts: 11206
  • Gender: Male
  • Vielzeller
Reply #71 on: January 25, 2006, 16:11
Si parla poco perché io sono molto pigro e le uniche due persone chi possono più o meno parlare qui sono io e Letizia.  :eat:

*andato a scrivere una risposta al messaggio di Letizia*
ĉar ni neniam kabeos, ni neniam kabeos, je-e
eĉ se ĉio pereos kaj la mondo paneos, ni neniam kabeeeoos
© klasikulo

Offline simo

  • Posts: 13
  • Gender: Male
Reply #72 on: January 25, 2006, 16:16
ciao! grazie per la tua risposta, di dove sei?

Reply #73 on: January 25, 2006, 16:19
una semplice domanda, io sono il linea, perchè risulto ofline?

Offline Letizia

  • Posts: 350
  • Gender: Female
  • Лупайте сю скалу!
Reply #74 on: January 25, 2006, 16:36
io chiedo: in questo forum molto interessante, perchè si parla poco? qualcuno puo rispondermi?
Benvenuto!  :)  Si parla se si vuole  :yes: Vieni e facciamo qualche chiacchiera!
Бо в цьому житті поміж балетом і свободою завжди потрібно вибирати свободу, навіть якщо це чехословацький генерал.
Сергій Жадан "Anarchy in the Ukr"

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Note: this post will not display until it's been approved by a moderator.
Name: Email:
Verification:
Type the letters shown in the picture
Listen to the letters / Request another image
Type the letters shown in the picture:
√49 Напишите ответ строчными буквами:
«Сто одёжек, все без застёжек» — что это?: